DIAGNOSI

Diagnosi Clinica
Lo specialista effettua in primo luogo una visita completa nella quale valuta la storia familiare e la presenza di segni e sintomi tipici del melanoma cutaneo. L’esame visivo della pelle è reso più accurato grazie all’uso dell’epiluminescenza, una speciale tecnica di ingrandimento e illuminazione della pelle. La diagnosi certa di melanoma cutaneo necessita però di una biopsia, in cui un campione di tessuto viene prelevato e poi analizzato al microscopio.
Inoltre, grazie a specifiche analisi sul campione di tessuto, è possibile identificare la presenza di mutazioni molecolari tipiche di alcune forme di melanoma cutaneo e utili per definire prognosi e trattamento. Esami di diagnostica per immagini come raggi x del torace, TAC, PET e risonanza magnetica sono utili per definire se e dove la malattia si è estesa.

Diagnosi Patologica
E’ possibile effettuare la diagnosi di melanoma solo dopo che la lesione è stata rimossa chirurgicamente e inviata all’anatomo-patologo che, al microscopio, identifica le cellule di melanoma.

Come si legge l’esame istologico – La Stadiazione La terapia