Legge Lorenzin: istituito il Centro di coordinamento dei Comitati etici

Legge Lorenzin: istituito il Centro di coordinamento dei Comitati etici

Con decreto del 19 aprile approvato dal Ministero della Salute

Lo scorso 19 aprile è stato approvato dal Ministero della Salute il decreto che istituisce il “Centro di coordinamento nazionale dei comitati etici territoriali per le sperimentazioni cliniche sui medicinali per uso umano e sui dispositivi medici”, previsto dalla legge 11 gennaio 2018, n. 3 (legge Lorenzin). Qui il testo del decreto

Sono stati nominati quindici componenti (il numero massimo previsto dalla legge n. 3):

  • designate dalla Conferenza delle regioni e delle province autonome
    • Maria Luisa Moro, direttrice dell’Agenzia sanitaria e sociale della Regione Emilia Romagna
    • Maria Rosaria Romano, dirigente in distacco presso la Regione Campania, Direzione generale della tutela della salute e il coordinamento del Sistema Sanitario Regionale, referente Regione Campania attività di ricerca e sperimentazione
  • rappresentanti delle associazioni di pazienti
    • Sabrina Nardi, vice coordinatore nazionale del Tribunale per i diritti del malato
    • Tommasina Iorno, presidente di Uniamo – Federazione Italiana Malattie Rare Onlus
    • Angelo Ricci, presidente di FIAGOP – Federazione Italiana Associazioni Genitori Onco-ematologia pediatrica
  • personale dell’Istituto Superiore di Sanità
    • Carlo Petrini, responsabile dell’Unità di Bioetica
    • Patrizia Popoli, direttore del Centro nazionale per la ricerca e la valutazione preclinica e clinica dei farmaci
    • Luisa Minghetti, direttore del Servizio di coordinamento e supporto alla ricerca
  • clinici
    • Raffaele Landolfi, direttore area medicina interna del policlinico universitario A. Gemelli (Roma)
    • Franco Locatelli, direttore del dipartimento di pediatria ematologia e oncologica dell’IRCCS Ospedale Bambino Gesù (Roma)
    • Roberto Ieraci, direttore UOC Vaccinazioni Internazionali Attività vaccinali, ASL Roma E
    • Graziella Pellegrini, professore ordinario di Biologia applicata, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
    • Mario Luppi, professore ordinario di ematologia clinica sperimentale, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
    • Giulio Maira, neurochirurgo Senior Consultant presso l’Istituto Humanitas di Milano
    • Carlo Balduini, professore ordinario di medicina interna, Università di Pavia.

I componenti durano in carica 3 anni e possono essere rinominati (non è specificato per quante volte).

Alle riunioni del Centro partecipano inoltre il presidente del Comitato nazionale di bioetica, il presidente del Comitato nazionale per la biosicurezza, le biotecnologie e le scienze della vita, il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità ed il Direttore Generale dell’AIFA.

Il Centro è istituito presso l’AIFA, che garantisce le funzioni di segreteria. Compiti del Centro sembrano essere limitati al controllo sul rispetto delle tempistiche delle risposte dei vari comitati e del rispetto, da parte degli stessi, delle normative europee.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *